Ormai non ci sono più dubbi: Beppe Marotta vuole Antonio Conte sulla panchina dell’Inter. Il tecnico pugliese ancora non ha dato una risposta, ma è molto probabile che alla fine decida di ripartire proprio dal club nerazzurro, a fronte ovviamente di un contratto importante e garanzie in chiave calciomercato. Ma come potrebbe essere l’Inter targata Conte?

Partendo dal modulo, quasi certo l’eventuale utilizzo della difesa a tre, marchio di fabbrica dell’ex ct azzurro. E l’acquisto a zero di Godin calza a pennello: Skriniar-Godin-De Vrij sarebbe un terzetto tra i migliori del mondo. Per il gioco di Conte servirebbe poi un laterale, meglio se italiano e capace di agire su entrambe le corsie: non è un caso che l’Inter punti con decisione su Matteo Darmian, in uscita dal Manchester United e molto stimato dal 49enne leccese. A centrocampo, invece, con la possibile conferma di Nainggolan, potrebbe essere necessario l’arrivo di un calciatore in grado di fare le due fasi. In attacco, considerata la partenza di Icardi, il leccese potrebbe chiedere ed ottenere Edin Dzeko, centravanti di manovra che potrebbe giocare anche assieme a Lautaro, oppure un uomo d’area come l’argentino. L’identikit è quello di Lukaku, che avrebbe voluto già al Chelsea al pari del bosniaco in uscita dalla Roma, certamente più accessibile. Ipotizzando un 3-4-3, ecco che nel tridente offensivo avrebbe bisogno di un paio d’esterni. Perisic è in uscita, i colpi potrebbero essere l’olandese Bergwijn del Psv e Malcom del Barcellona.

SHARE