Finisce 3-1 per la Juventus la prima sfida della 16^ giornata di Serie A. Al Sant’Elia apre le marcature dopo 4 minuti Carlos Tevez, ne passano poco più di 10 minuti e Arturo Vidal raddoppia con uno splendido tiro a giro da fuori area. Nel secondo tempo chiude i giochi Fernando Llorente, i padroni di casa ci provano e segnano con Luca Rossettini, ci prova più volte anche Danilo Avelar, ma senza grande fortuna.

I bianconeri partono subito all’attacco, mentre i sardi si coprono con 6 uomini difensivi cercando di fare densità, dopo appena 3 minuti subito palla gol per i bianconeri, è Llorente ad andare vicino al gol con un’imperioso stacco di testa ma Cragno devia in corner. Dall’angolo che ne segue i campioni d’Italia passano con Tevez, l’argentino insacca dopo un rimpallo tra Chiellini e Cragno. Continua la grande pressione dei bianconeri, ma ad andare vicino al gol è il Cagliari al minuto 8, Buffon è super e salva su Ekdal.

Pochi minuti e Vidal fa 2-0, azione stupenda sull’asse Tevez-Evra, il Cagliari allontana male il pallone e il centrocampista cileno realizza con un destro a giro da fuori area. Ottima prestazione per il centrocampo bianconero, Pereyra si muove benissimo tra le linee, Marchisio da una mano in difesa e Vidal sembra sulla strada giusta per tornare quello che è stato ammirato nelle stagioni passate. La Juventus rallenta i ritmi e chiude il primo tempo avanti di due reti.

Nel secondo tempo la situazione non cambia, Juventus bella e cinica, al 51′ Llorente fa 3 a 0, lancio di Pirlo per il centravanti navarro che insacca in qualche modo aiutato dal portiere cagliaritano Cragno (potremmo definirla una mezza papera la sua).

I padroni di casa trovano il gol al 65′ con Rossettini, che stacca in piena area di rigore ed insacca alle spalle di Buffon sulla bella punizione di Cossu.

La partita finisce sul 3-1, la Juventus chiude l’anno solare in testa con il record di punti realizzati (95 p.ti).

 

SHARE